Premio cardinale Michele Giordano

 

V edizione

 

Vince "Vittime e carnefici nel nome di Dio" di Giulio Albanese

Al secondo posto ex aequo Alessandro Barbero ed Enzo Romeo

Premio speciale per don Giuseppe Costa.

Menzione per Fabio Marchese Ragona

 

"Vittime e carnefici nel nome di Dio" (Einaudi) di Giulio Albanese è il vincitore della V edizione del Premio cardinale Michele Giordano. Lo ha deciso all'unanimità la commissione del riconoscimento composta dal presidente Fulvio Tessitore, dal segretario Francesco Antonio Grana e dai giornalisti Ottavio Lucarelli (presidente Ordine dei Giornalisti della Campania, La Repubblica), Antonello Perillo (caporedattore centrale Tgr Campania), Marco Perillo (Il Mattino), Alfonso Pirozzi (Ansa) e Pietro Treccagnoli (Il Mattino). Al secondo posto ex aequo "Le parole del Papa: da Gregorio VII a Francesco" (Laterza) di Alessandro Barbero e "Francesco e le donne" (Paoline) di Enzo Romeo. Assegnati anche un Premio speciale al direttore della Libreria Editrice Vaticana, don Giuseppe Costa, e una menzione al volume "Potere Vaticano" (il Giornale) di Fabio Marchese Ragona. La cerimonia di premiazione si svolgerà sabato 3 giugno 2017 a Napoli, nella Biblioteca cardinale Michele Giordano (via Capodimonte, 13).

Premio cardinale Michele Giordano

 

V edizione

 

Regolamento

 

 

L’Editrice Brunetti bandisce la V edizione del Premio cardinale Michele Giordano con il patrocinio dell'Arcidiocesi di Napoli e dell'Ordine dei Giornalisti della Campania. Il riconoscimento verrà assegnato a un'opera di ambito religioso edita nel corso del 2016, farà fede la data della stampa tipografica riportata sul volume. Presidente del premio è il professore Fulvio Tessitore. Segretario è il giornalista Francesco Antonio Grana. La commissione per l'edizione 2017 è composta, oltre che dal presidente e dal segretario che sono membri di diritto, dai giornalisti Ottavio Lucarelli (presidente Ordine dei Giornalisti della Campania, La Repubblica), Antonello Perillo (caporedattore centrale Tgr Campania), Marco Perillo (Il Mattino), Alfonso Pirozzi (Ansa) e Pietro Treccagnoli (Il Mattino). Tra le opere che saranno candidate dagli editori la commissione sceglierà una terna finalista stabilendo anche un podio. La commissione, purché a giudizio unanime, potrà prendere in considerazione anche volumi non presentati da editori. La cerimonia di premiazione si svolgerà sabato 27 maggio 2017 nella Biblioteca cardinale Michele Giordano (via Capodimonte, 13 Napoli). Le pubblicazioni candidate dovranno essere presentate dagli editori in numero di sette copie entro il 28 febbraio 2017 pena l'esclusione dal concorso, farà fede il timbro postale. Ogni editore potrà candidare al massimo cinque volumi. La commissione provvederà a esaminare le opere pervenute e a scegliere la terna finalista entro il 31 marzo 2017. I volumi candidati dovranno essere inviati al seguente indirizzo: Segreteria Premio cardinale Michele Giordano - Corso Vittorio Emanuele, 286 - 80135 Napoli. Per ulteriori informazioni è possibile contattare la segreteria del premio al numero telefonico 081405981.