Premio cardinale Michele Giordano

 

III edizione

 

Vincono Portoghesi e Calabrò.

Medaglia di Papa Francesco

 

 

“Il sorriso di tenerezza” di Paolo Portoghesi, pubblicato dalla Libreria editrice vaticana, è il vincitore della III edizione del Premio cardinale Michele Giordano. Il libro dell'architetto che ha progettato, tra l'altro, la moschea di Roma, la più grande d'Europa, ha ottenuto il maggior numero di consensi tra gli oltre 800 utenti di Facebook che hanno partecipato alla votazione. La cerimonia di premiazione si svolgerà sabato 30 maggio 2015, alle 11, a Napoli, nella Biblioteca cardinale Michele Giordano (via Capodimonte, 13) e sarà presieduta dal professore Fulvio Tessitore, presidente del premio intitolato al porporato, con gli interventi del presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli e del vaticanista de ilfattoquotidiano.it Francesco Antonio Grana, segretario del riconoscimento. La commissione del Premio cardinale Michele Giordano, inoltre, ha deciso all'unanimità di conferire una menzione speciale al volume “Le mani della mafia” della giornalista del Corriere della Sera Maria Antonietta Calabrò, edito da Chiarelettere, apprezzando la sua inchiesta sullo Ior. Il premio è un cammeo realizzato in esclusiva dalla storica Casa Ascione di Torre del Greco e riproduce l'arcangelo san Michele. A esso si aggiunge la medaglia del II anno di pontificato inviata da Papa Francesco. “Sono lieto dell’assegnazione di questo premio - afferma Portoghesi - perché mi auguro serva a diffondere la conoscenza dei testi che ho raccolto, che vanno dal Vecchio al Nuovo Testamento ai padri della Chiesa e ai letterati che lungo i secoli hanno dimostrato di saper leggere nella creazione l’impronta e la presenza del Creatore. Entrambi i libri premiati in questa occasione chiedono ai lettori l’impegno per la giustizia che si esprime nella lotta allo sfruttamento e alla corruzione così come nella difesa e nella custodia del creato”.

Premio cardinale Michele Giordano

 

III edizione

 

Comunicato Stampa

 

 

"Quale Chiesa? Quale Papa? (Emi) di Luigi Bettazzi; "Medio Oriente senza cristiani?" (Castelvecchi) di Riccardo Cristiano; "Il sorriso di tenerezza" (Lev) di Paolo Portoghesi: sono i tre volumi della terna finalista della III edizione del Premio cardinale Michele Giordano. Lo ha deciso la commissione del riconoscimento composta dal presidente Fulvio Tessitore e dai giornalisti Francesco Antonio Grana (vaticanista de ilfattoquotidiano.it), Ottavio Lucarelli (presidente Ordine dei Giornalisti della Campania, La Repubblica), Antonello Perillo (caporedattore centrale Tgr Campania), Marco Perillo (Il Mattino), Alfonso Pirozzi (Ansa) e Pietro Treccagnoli (Il Mattino). 

Dal 1° al 30 aprile su facebook gli iscritti al social network potranno votare, in modo trasparente, fra i tre volumi finalisti, il libro vincitore della III edizione. La cerimonia di premiazione si svolgerà sabato 30 maggio 2015 nella Biblioteca cardinale Michele Giordano (via Capodimonte, 13 Napoli). La commissione, inoltre, ha deciso all'unanimità di conferire una menzione speciale al libro "Le mani della mafia" (Chiarelettere) di Maria Antonietta Calabrò.

Premio cardinale Michele Giordano

 

III edizione

 

Regolamento

 

 

L'Editrice Brunetti di Napoli bandisce la III edizione del Premio cardinale Michele Giordano con il patrocinio dell'Arcidiocesi di Napoli e dell'Ordine dei Giornalisti della Campania. Il riconoscimento verrà assegnato a un'opera di ambito religioso edita nel corso del 2014, farà fede la data della stampa tipografica riportata sul volume. Presidente del premio è il professore Fulvio Tessitore. Segretario è il giornalista Francesco Antonio Grana (vaticanista de ilfattoquotidiano.it). La commissione per l'edizione 2015 è composta, oltre che dal presidente e dal segretario che sono membri di diritto, dai giornalisti Ottavio Lucarelli (presidente Ordine dei Giornalisti della Campania, La Repubblica), Antonello Perillo (caporedattore centrale Tgr Campania), Marco Perillo (Il Mattino), Alfonso Pirozzi (Ansa) e Pietro Treccagnoli (Il Mattino). Tra le opere che saranno candidate dagli editori la commissione sceglierà una terna che sarà votata su facebook. La commissione, purché a giudizio unanime, potrà prendere in considerazione anche opere non presentate da editori. Il volume che otterrà il maggior numero di suffragi vincerà la terza edizione del premio. La cerimonia di premiazione si svolgerà sabato 30 maggio 2015 nella Biblioteca cardinale Michele Giordano (via Capodimonte, 13 Napoli). Le pubblicazioni candidate dovranno essere presentate dagli editori in numero di sette copie entro il 31 gennaio 2015 pena l'esclusione dal concorso, farà fede il timbro postale. Ogni editore potrà candidare al massimo tre volumi. La commissione provvederà a esaminare le opere pervenute e a scegliere la terna finalista entro il 31 marzo 2015. Dal 1° al 30 aprile ogni iscritto a facebook potrà votare uno dei tre volumi scelti dalla commissione e decretare il libro vincitore. Le opere candidate dovranno essere inviate al seguente indirizzo: Segreteria del Premio cardinale Michele Giordano - Corso Vittorio Emanuele, 268 - 80135 Napoli. Per ulteriori informazioni è possibile contattare la segreteria del premio al numero telefonico 08119177030.

 

Albo d'oro

  • 2013 "Piccolo mondo vaticano" di Aldo Maria Valli (Laterza).

 

  • 2014 "Da Pietrelcina. L'altro Padre Pio" (La Fontana di Siloe) di Luigi Ferraiuolo

    premio speciale "La penna di Pietro" (Libreria Editrice Vaticana) di Angelo Scelzo

    menzione speciale "Il nostro amico Jorge" (San Paolo) di Jeanne Perego e Giovanni Manna.